Umbreon virus per Linux che si ispira ai Pokémon

umbreon-virus

Pokemon è ancora al centro dell’attenzione ma stavolta non a causa della popolare applicazione sviluppata da Niantic per iOS e Android.

Trend Micro, leader mondiale per la protezione dati in internet e per la sicurezza nel cloud, ha da pochi giorni rilevato un nuovo rootkit che ha come bersaglio i dispositivi Linux-based. Il rootkit è in grado di colpire sistemi a 32 bit o a 64 bit sia basati su Intel che su ARM. Persino i sistemi embedded (come i router) sono a rischio.

Il nome del rootkit è Umbreon, nel videogioco Umbreon è un Pokemon che si nasconde nell’ombra, da qui il nome del virus.

Dopo essersi infiltrato nel vostro pc Umbreon crea un account utente fittizio che gli hacker usano per accedere al device via SSH.
Continua la lettura

Fonte: http://www.lffl.org

Annunci

Hacklog: Volume 1, Hacking per tutti

hack.jpeg

Stefano Novelli amministratore del portale inforge.net ci ha recentemente contattato per chiederci di collaborare al suo nuovo progetto: Hacklog … e noi siamo ben contenti di pubblicizzare  questa ottima iniziativa!

Hacklog nasce qualche anno a come un video portale su YouTube dedicato alla Sicurezza Informatica dove venivano pubblicate delle Esaustive Guide in Italiano sui principali strumenti che ogni IT Security deve conoscere. Hacklog è quindi una raccolta di video facilmente assimilabili da chiunque che vi raccontano il meraviglioso mondo della Sicurezza Informatica e dell’Hacking Etico.

Ogni video ha un proprio livello di difficoltà ma sono tutti comunque accessibili per chiunque. Li trovate sul canale youtube di inforge.

Nel 2015 la pubblicazione dell’Hacklog è stata sospesa. Gli ideatori stanno studiando un nuovo modo di approcciare l’argomento, sviluppando un nuovo format e migliorando tutta la strumentazione a disposizione per realizzare video sempre migliori e più accessibili.

Il rilascio di tutte le puntate è previsto per Gennaio 2017 (leggi note in fondo) e la durata dei video dovrebbe attestarsi tra le 7 e le 10 ore di registrazione complessive.

Insieme ai video il progetto prevede il rilascio di un e-book che riassumerà tutto quello che è stato trattato e parlerà anche di argomenti extra. Potete scaricare gratuitamente un anteprima molto interessante di ben 239 pagine in pdf del libro “Hacklogs: Volume 1 – Anonimatoqui.

Continua la lettura

Fonte: http://www.lffl.org/